Fotogallery

    Municipio

RSS di - ANSA.it

Operazione trasparenza, valutazione e merito

Ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficenza e trasparenza delle Pubbliche Amministrazioni

 

 

Piano della performance 2011 - 2013

 

Riferimenti normativi:

   - Art. 10 Lgs. n. 150 del 2009;

  - Regolamento per la disciplina della misurazione, valutazione, rendicontazione e trasparenza della performance, approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 77  del 28 dicembre 2010;

   - Regolamento sul sistema permanente di valutazione delle prestazioni e dei risultati dei dipendenti, approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 40 del 01.07.2011.

 

Piano triennale della Performance  - Relazione Previsionale e Programmatica

La Relazione Previsionale e Programmatica di cui all'art. 170 del D.lgs. 267/2000 è uno strumento di pianificazione triennale, di carattere generale attraverso il quale il Consiglio Comunale svolge la sua funzione di indirizzo strategico.

Nella RPP si definiscono sia a livello finanziario che a livello descrittivo, in termini di qualità e motivazione delle scelte, i programmi e gli eventuali progetti.

Tale documento fornisce indirizzi che la Giunta Comunale deve seguire in sede di programmazione gestionale, cioè di definizione degli obiettivi di PEG.

Considerate tali caratteristiche la Relazione Previsionale e Programmatica ha per l'Ente la valenza di Piano Triennale della Performance.

  - Relazione Previsionale e Programmatica 2011 - 2013, approvata con deliberazione di Consiglio Comunale n. 13 del 19.04.2011

 

Piano annuale della Performance - Piano Esecutivo di Gestione

Il piano esecutivo di gestione di cui all'art. 169 del d.lgs. 267/2000 rappresenta il naturale completamento annuale del sistema dei documenti di programmazione, in quanto permette di affiancare a strumenti di pianificazione strategica e di programmazione (relazione previsionale e programmatica, bilancio pluriennale e bilancio preventivo annuale) un efficace strumento di budgeting in cui vengono esplicitati gli obiettivi, le risorse e le responsabilità di gestione, per ciascun centro di responsabilità.

Il PEG fornisce all'Ente lo strumento per concretizzare il principio della separazione dei ruoli tra politici (indirizzo e controllo) e responsabili di area da definirsi anche centri di responsabilità (gestione), garantendo peraltro a questi ultimi l'autonomia di spesa nell'ambito di capitoli strutturati e negoziati in sede di programmazione.

In riferimento all'art. 4 del D.lgs. 150 il ciclo di gestione della performance è sovrapponibile e ampiamente compatibile con le modalità di gestione degli obiettivi del PEG.

   - Piano esecutivo di gestione 2011, approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 39 del 01.07.2011

 

_______________________________________________________

 

L'articolo 40-bis, comma4, del D.Lgs. n. 165 del 30 marzo 2001 recita così:

Le Amministrazioni Pubbliche hanno l'obbligo di pubblicare in modo permanente sul proprio sito istituzionale, con modalità che garantiscano la piena visibilità e accessibilità delle informazione ai cittadini, i contratti integrativi stipulati.

 

 L'articolo 55, comma 2, del D.Lgs. n. 165 del 30 marzo 2001 recita così:

Ferma la disciplina in materia di responsabilità civile, amministrativa, penale e contabile, ai rapporti di lavoro di cui al comma 1 si applica l'articolo 2106 del codice civile. Salvo quanto previsto dalle disposizioni del presente Capo, la tipologia delle infrazioni e delle relative sanzioni è definita dai contratti collettivi. La pubblicazione sul sito istituzionale dell'amministrazione del codice disciplinare, recante l'indicazione delle predette infrazioni e relative sanzioni, equivale a tutti gli effetti alla sua affissione all'ingresso della sede di lavoro.

 

Comune di Santa Cristina d'Aspromonte

C.F. 82000830800 - Partita IVA 00598370807

 

 

   

 

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.173 secondi
Powered by Asmenet Calabria